Brevetti+, contributi fino al 100% per acquisto di servizi specialistici

Brevetti+ bando 2022 Artemide

Fino a 140mila euro di fondo perduto per la valorizzazione economica di brevetti al fine di migliorare la capacità competitiva delle imprese

Il Ministero dello sviluppo economico ha rifinanziato, con una dotazione di 30 milioni, il bando Brevetti+ che mira ad accrescere la capacità competitiva delle pmi attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico di brevetti.

Beneficiari

Possono richiedere le agevolazioni le micro, piccole e medie imprese italiane che possiedono almeno uno tra i seguenti requisiti:

  • titolari o licenziatari di un brevetto per invenzione industriale concesso in Italia successivamente al 1 gennaio 2019
  • titolari di una domanda nazionale di brevetto per invenzione industriale depositata successivamente al 1 gennaio 2020 con un rapporto di ricerca con esito “non negativo”
  • titolari di una domanda di brevetto europeo o di una domanda internazionale di brevetto depositata successivamente al 1 gennaio 2020, con un rapporto di ricerca con esito “non negativo” che rivendichi la priorità di una precedente domanda nazionale di brevetto.

Intensità del contributo

Le agevolazioni prevedono un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 140.000 euro fino all’80% dei costi ammissibili.

L’intensità del contributo arriva al 100% per le imprese che al momento della presentazione della domanda risultano contitolari della domanda di brevetto con un ente pubblico di ricerca (università, enti di ricerca e Irccs).

Gli incentivi sono concessi nel regime de minimis.

Spese ammissibili

È ammissibile alle agevolazioni l’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • progettazione, ingegnerizzazione e industrializzazione (studio di fattibilità, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo, test di produzione eccetera)
  • organizzazione e sviluppo (servizi per la progettazione organizzativa, organizzazione dei processi produttivi, servizi di IT Governance eccetera)
  • trasferimento tecnologico (predisposizione accordi di segretezza, predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto, contratti di collaborazione tra pmi e istituti di ricerca/università eccetera)

Come accedere agli incentivi

Le domande potranno essere presentate a partire dal 27 settembre e saranno valutate secondo l’ordine cronologico e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

I nostri consulenti sono a disposizione per verificare i requisiti, calcolare i benefici ottenibili e assistere le aziende nella rendicontazione.

Per informazioni, contatta i nostri consulenti: clicca qui
Print Friendly, PDF & Email